Devozioni

Devozioni

Itinerari religiosi e popolari tra l’Immacolata, il Vesuvio ed il Parroco Santo

 

”Devozioni” è un progetto organizzato dal Comune di Torre del Greco e cofinanziato dall’Assessorato allo Sviluppo ed alla Promozione del Turismo della Regione Campania con i fondi POC 2014-2020 e dal comune di Torre del Greco stesso. L’evento che si è classificato alla undicesima posizione in graduatoria regionale su oltre 150 candidature, ideato e diretto da Gigi Di Luca, è dedicato alla religiosità sacra e popolare per celebrare la canonizzazione del Beato Vincenzo Romano avvenuta il 14 ottobre e la centenaria festa dell’Immacolata. E’ un progetto creato per la valorizzazione di Torre del Greco, attraverso percorsi di fede non solo spirituale ma di vera e propria passione per la città.

Itinerari religiosi e popolari tra l’Immacolata, il Vesuvio ed il Parroco SantoDevozioni

Devozioni, nella sua complessità ha presentato un programma attraente dal punto di vista degli eventi artistici e delle iniziative turistiche di riscoperta e valorizzazione dei luoghi storici e delle tipicità della citta di Torre del Greco e ogni appuntamento è stato concepito per valorizzare il connubio di arte e tradizioni che caratterizza la nostra terra. Sono stati previsti pertanto percorsi integrati di conoscenza del patrimonio, alla scoperta delle bellezze storiche e paesaggistiche ma anche delle tradizioni artigianali e quella della riproposta dei tappeti artistici di segatura con immagini devozionali, del patrimonio culturale.

Il programma Devozioni strutturato su un arco temporale molto ampio, dal 12 ottobre al 15 dicembre è stato articolato in 6 concerti, con artisti di notorietà nazionale come Angelo Branduardi, Antonella Ruggiero, Ambrogio Sparagna e Peppe Servillo, Giovanni Mauriello il gruppo giovanile La Maschera, Marcello Colasurdo, 5 spettacoli teatrali, tra cui un reading con Cristina Donadio e Marco Zurzolo e il coinvolgimento di molte compagnie ed associazioni locali, 1 spettacolo con trampoli e fuochi, 5 mostre, 4 visite guidate, 2 convegni.

Il progetto è stato inteso in senso più contemporaneo, non solo come opportunità di celebrare il Santo Vincenzo Romano, ma come occasione per porre l’attenzione a tutte le forme di devozione, l’impegno verso la vita, verso un percorso di pace, di integrazione, un percorso di discussione e confronto per lo sviluppo di riflessioni ed analisi che aspirino al benessere spirituale.
Gigi Di Luca