In Diverso Canto

Forum Universale delle Culture

di Napoli e Campania

presenta

In Diverso Canto

a cura del Festival Ethnos

Mostra d’Oltremare di Napoli

12 ottobre – 2 novembre 2014

 

Suoni, rituali, racconti e danze senza tempo, dall’Africa all’Asia, dal Medio Oriente ai Balcani. Tradizioni secolari e storie di lotta, canti autentici e di rivalsa, liturgie sonore e popolari. Ecco “In Diverso Canto”, rassegna ideata e diretta da Gigi Di Luca nata dall’esperienza ventennale del festival Ethnos, organizzata da La Bazzarra e presentata dal Forum Universale delle Culture di Napoli e Campania. Sette spettacoli in programma dal 12 ottobre al 2 novembre nel Villaggio del Forum presso la Mostra d’Oltremare di Napoli, contenitore creato ad hoc che traccia un ideale percorso stilistico tra musiche, culture e linguaggi apparentemente lontani. Ad inaugurare la rassegna domenica 12 ottobre all’esterno dell’Arena Flegrea (ingresso via Terracina) è il New Trio del compositore e pianista cubano Omar Sosa, accompagnato dal pluripremiato trombettista tedesco Joo Kraus e dal percussionista venezuelano Gustavo Ovalles. La musica del combo, sospesa tra jazz, elettronica, etnica e contemporanea, crea un’atmosfera magica originata dall’esperienza di ciascuno dei musicisti e dall’espressione delle loro differenti radici musicali.

Il 13 ottobre al Teatro Mediterraneo (ingresso piazzale Tecchio) va in scena Al-Kindi, uno dei migliori ensemble di musica classica araba, che accompagna le suggestioni dei siriani Dervisci Rotanti di Damasco in uno spettacolo evocativo e ipnotico. Una sintesi perfetta tra ricerca spirituale, danza e canto.

Sabato 18 ottobre ritorna a Napoli Moni Ovadia: il drammaturgo, scrittore e cantastorie originario di Plovdiv con la sua Stage Orchestra presenta, sempre al Teatro Mediterraneo, il recital “Senza confini. Ebrei e zingari”. Un concerto-spettacolo fatto di racconti e sonorità klezmer, di storie rom, sinti e melodie dell’est Europa.

Il giorno seguente Seun Kuti & Egypt 80 porta sul palco allestito all’esterno dell’Arena Flegrea sonorità tipiche della più ricercata black music, fatta di ritmi incalzanti, new soul, rap, funk e testi battaglieri. Il figlio del Fela Kuti – rivoluzionario musicista e attivista nigeriano, inventore dell’afrobeat – accompagnato dai 12 musicisti della più travolgente macchina ritmica dell’Africa tropicale, presenta l’ultimo album “A long way to the beginning”. Come il padre, Seun lotta con la musica per l’affermazione del proprio popolo.

Lunedì 20 al Teatro Mediterraneo, invece, va in scena “Donne d’Oriente”. Un affascinante connubio di danza e musica nel quale Sonia Sabri, accompagnata  da Sutapa Dey e Sarvar Sabri, esplora le radici del kathak, una danza tradizionale che unisce elementi hindu e islamici, diffusa nell’India settentrionale tra Uttar Pradesh, Rajasthan e Madhya Pradesh. In apertura, l’esibizione del duo coreano S:um, ovvero Jiha Park (piri, saenghwang, yanggeum) e Jungmin Seo (gayageum).

Il 30 ottobre Trilok Gurtu rende omaggio a Don Cherry col suo nuovo progetto “Spellbound”. Ad accompagnare il virtuoso percussionista indiano sul palco del Teatro Mediterraneo ecco Frederik Köster alla tromba, Jonathan Ihlenfeld Cuniado al basso e Tulug Tirpan al pianoforte e tastiere.

Gran finale il 2 novembre con un’icona della musica sudafricana e della lotta contro l’apartheid: Hugh Masekela. Il leggendario trombettista e cantante classe 1939 vincitore di due Grammy Awards, in oltre 50 anni di carriera ha esplorato le melodie tradizionali e i ritmi della sua terra riversando nella sua arte sia i colori del jazz che il pop occidentale, inventando di fatto la world music. Nella sua unica data italiana, al Teatro Mediterraneo, presenta un live set che racchiude il meglio del suo straordinario percorso artistico che ha segnato la storia del continente nero.

 

Tutti i concerti in programma sono ad ingresso gratuito e avranno inizio alle ore 21. L’ingresso alla Mostra d’Oltremare ha il costo di 1 euro.

 

 

Workshop di danza indiana kathak

Forum universale delle Culture
Festival In diverso Canto
 

20 ottobre 2014

Workshop teorico-pratico di Danza indiana Kathak

con

Sonia & Sarvar Sabri

Il Kathak è la più importante forma di danza classica dell’India del nord.  Il nome Kathak deriva dal sanscrito katha, che significa storia, e kathaka ossia colui che narra una storia.

Si caratterizza per il movimento ritmico dei piedi (tatkar), i salti (utplavana) e le piroette (chakkar). Nella parte espressiva (abhinaya), in cui sono narrate generalmente storie della tradizione devozionale vishnuita, sono eseguiti anche movimenti del viso (mukhaja abhinaya), in particolare delle sopracciglia e gestualità delle mani (hasta abhinaya)

 
Sonia Sabri è considerata come la più importante interprete e ballerina di Kathak della sua generazione, dotata di una tecnica precisa e aggraziata, il comando del ritmo e del repertorio e un approccio indagatore allo sviluppo del Kathak come forma d’arte. Tutto questo l’ ha condotta alla creazione di un suo stile originale e unico, acclamato dalla critica e dal pubblico di tutto il mondo.
Durante il workshop Sonia, accompagnata dalla tabla del maestro Sarvar Sabri, illustrerà i passi base del Kathak e la loro esecuzione ritmica a diverse velocità.
Il workshop è  aperto a chiunque sia desideroso di scoprire  questa meravigliosa danza.
 
Teatro Mediterraneo – Viale Kennedy 80125 Napoli –  1° piano

Orario: 17h30

Durata : 90 minutii

Numero max di partecipanti: 30 persone
 
Modalità d’iscrizione: invio di una richiesta d’iscrizione a indiversocanto@gmail.com. L’iscrizione  sarà confermata dall’organizzazione sulla base dei posti disponibili.
 
Livello: principianti

 

Scuola di Teatro

Sono aperte le iscrizioni ai corsi di Teatro per Bambini, Ragazzi ed Adulti, diretti da Gigi Di Luca.

Per info e appuntamento contattare 0818823978

Mozuluart

Concerto Mozuluart 

Giovedì 18 Settembre ore 21:00

Palazzo Reale di Portici

Spassiunatamente

Spassiunatamente

27/06/2014

ore 19:30

Villa delle Ginestre –  Torre del Greco

 

Peppe Servillo e il Solis String Quartet si esibiranno nel concerto classico napoletano “Spassiunatamente” presso la splendida Struttura di Villa delle Ginestre in Torre del Greco, nell’ambito del Festival delle Ville Vesuviane.

 

Saggio di Fine Anno 2013/2014

Il Sogno

Saggio di Fine Anno 2013/2014 con gli allievi della scuola di teatro La Bazzarra

Martedì 24 Giugno 2014 presso il Teatro Corallo di Torre del Greco

Ore 19:45

Ingresso Gratuito

OMM – Un Napoletano in Tibet

“òmm, un napoletano in Tibet”

filosofia e ironia applicata

scritto cantato e interpretato da Ettore Massa

 

 

Lo spettacolo è un viaggio spensierato nella filosofia buddista tibetana.

Parlando di attaccamento, amore, gelosia, rabbia, si alternano le storie dell’uomo maniaco della precisione, dell’iperfobico, dello scienziato che studia i singles, del patito del poker, dell’uomo che odia la Juventus, e brani di Fossati, Bowie, Pink Floyd, Queen, Bee Gees, Gaber ed anche due canzoni del repertorio classico napoletano.

 

Con il commento e accompagnamento musicale del maestro e pianista Ettore Gatta lo spettacolo attraverso monologhi, poesie e canzoni vuole far sorridere e riflettere su quelle che sono le nostre manie, i nostri limiti, e cerca di esorcizzarli attraverso il sorriso.

L’autore

Ettore Massa

 

Presso l’ Ethnos Club, Via Nazionale 962Bis, Torre del Greco

info e prenotazioni 0818823978

Costo Biglietto 10,00€

 

YERMA di Federico Garcia Lorca – Regia di Gigi Di Luca

Ancora Lorca, e ancora un incrocio tra passione, tragedia e poesia nel percorso registico di Gigi Di Luca. Uno studio su Yerma.

Date:

07/03 ore 21:00

09/03 ore 18:00

Presso l’ Ethnos Club

info e prenotazioni 0818823978

http://www.labazzarra.com/?page_id=3354

 

 

LUPUS IN FABULA EVENTO ANNULLATO

 

Nel villaggio di Ethnos, le notti non sono così tranquille…
Ci si addormenta con un peso sul cuore, perché strane sparizioni hanno luogo. Cigolii delle porte.. scricchiolii dal soffitto..ululati nel cuore della notte…. notti da lupi sorgono insieme alla luna…..
Dicono che ci sia una Strega in grado di divinare dove si nasconde il male..un audace Cacciatore pronto a scagliare le sue frecce per difendere il villaggio, un conoscitore delle Erbe che può guarire…. La Luna crea una luce vana in grado di nascondere la verità e di far sembrare vera una bugia…
Al tuo intuito, Viandante, spetterà discernere il vero dal falso, e resistere all’ ammaliante bagliore dei sentieri lunari. Potresti essere proprio tu a salvare il villaggio dalla menzogna, o al contrario a far sorgere la notte più buia che si sia mai ricordata ad Ethnos…

Lupus in Fabula è un gioco interattivo teatralizzato che calerà i partecipanti in atmosfere noir e fiabesche. Ciascun giocatore dovrà interpretare un ruolo all’interno della storia per poter inscenare l’eterno conflitto tra bene e male.

Come arrivare:

Uscita Autostrada: Torre Annunziata nord
al bivio girare a destra, dopo 300 metri l’Ethnos club sarà sulla vostra destra. Parcheggio gratuito nei pressi del locale.

Tel. 081/882.39.78 e 334.918.63.82

Tel. 3897908304 oppure via e-mail all’indirizzo ilcarroditespi87@gmail.com
Ricordiamo che è importante prenotare la cena in anticipo, per aiutarci nell’organizzazione

L’Arte non Metterla da Parte

Laboratori  e letture di favole per ragazzi

A cura della scuola di teatro  “La Bazzarra”

Presso la libreria  Mondadori  c.so  Vitt.Emanuele,134. Torre del Greco

15/02   Laboratorio  di  Arte Creativa

22/02   Favole a merenda : Alice nel pese delle meraviglie

01/03   Laboratorio  di  fumetto

08/03  Favole a merenda : il mago di Oz

 

Tutti gli appuntamenti  hanno inizio alle ore 17,30

La  partecipazione e’ a titolo gratuito

E’ gradita  la prenotazione per i laboratori:

Tel 081/882397 – 081/8821488

 

« Newer PostsOlder Posts »